TOP 10 DELLE TEORIE COSPIRATIVE PIU’ ASSURDE – PARTE SECONDA

5. L’AIDS FU CREATO A TAVOLINO

Alcuni ritengono che il virus sia stato prodotto in laboratorio da scienziati di volta in volta Illuminati, americani o russi agli inizi del Novecento per sterminare la popolazione gay e altre minoranze.

E poiché più è elevato il rischio di contagio maggiori sono i fondi stanziati per la ricerca del vaccino, gli interessi economici sono altissimi. Così i governi sono tutto tranne che intenzionati a trovare in tempi rapidi una cura.

A sostenere questa idea il dr. Ph. Duesberg, dell’università di Berkeley, che nel libro“AIDS. Un virus inventato” elenca trentuno patologie perfettamente curabili i cui sintomi prevedono risultato positivo ai test per l’HIV. E che vengono sistematicamente curate iniettando farmaci tossici e quindi mortali, per aumentare la paura di questa malattia.

Per cui rilassatevi la prossima volta che il medico di base prescrive il test per la sieropositività al primo segnale di raffreddore: sta cercando di uccidervi perché complice in un piano criminoso con interessi globali.

4. GLI ALIENI HANNO CREATO LA VITA INTELLIGENTE

Come è stato possibile che la razza umana abbia potuto svilupparsi in maniera tanto più rapida rispetto agli altri esseri viventi in appena due o tre milioni di anni? In un decorso naturale dell’evoluzione questo lasso di tempo è piccolissimo.

Un’ipotesi sull’arrivo dell’Homo Sapiens vuole il merito della nostra creazione all’ingegneria genetica di una razza aliena più intelligente, che ha modificato il DNA delle scimmie antropomorfe permettendo loro di svilupparsi.

La causa di tale generosità sta nell’oro: gli alieni ne avevano bisogno per sopravvivere. Ed essendone la Terra particolarmente provvisto, hanno pensato che sottomettendo la popolazione indigena e rendendola più intelligente, avrebbero potuto delegarci il lavoro pesante e salvarsi dall’estinzione. Geniali. Sembra ora giunto il momento di passare il favore. I primi passi potrebbero prevedere: insegnare al gatto a portare il telecomando, oppure mandare i cani alle riunioni di condominio o modificare i piccioni dotandoli di scopino e paletta in modo che puliscano le piazze invece che imbrattarle!

3. SIAMO TUTTI IN MANO ALLE LUCERTOLE (E AGLI EBREI, E A…)

Avvalorata dal fatto che nessun ebreo morì negli attentati alle Torri Gemelle è l’ipotesi secondo cui il mondo è dominato dagli ebrei. Altri sospettano invece di Scientology. Secondo questo culto l’uomo è dotato di potenzialità straordinarie, come guarire le malattie con la forza del pensiero o abbandonare il corpo fisico. Solo se giunti al livello di “Clear”, una sorta di Nirvana, si prende coscienza della “mente reattiva”.

Un’altra teoria vuole alcuni potenti del mondo, come George W. Bush e la famiglia reale inglese, appartenere in realtà ad una razza aliena di uomini-lucertola mutaforma. Una delle credenze più antiche poi vorrebbe il mondo guidato da membri di sette cabalistiche come gli Illuminati, i Rosacroce o i Massoni. Insomma, le teorie sul controllo globale sono tante e diverse ma accomunate da un unico punto: siamo tutti pedine di un gioco molto più grande di noi, architettato in segreto dai Veri Potenti della Terra. Quali essi siano, è tutto da decidere.

2. PAUL Mc CARTNEY E’ MORTO

Quella in cui il chitarrista dei Beatles è morto negli anni ‘60 ed è stato sostituito da un sosia è forse la più conosciuta tra le leggende metropolitane. Per dimostrarne l’infondatezza, nel 2009 la scienziata Gabriella Carlesi e l’informatico Francesco Gavazzeni hanno realizzato degli studi sulle immagini di Paul antecedenti e successive alla presunta morte, confrontando i tratti facciali attraverso la pratica forense.

Un lavoro alla CSI con un risultato inaspettato: i tratti non sempre coincidono! Padiglione auricolare, curva mandibolare, palato e dentatura degli anni ’60 non corrispondono a quelli dei giorni nostri.

Realtà dietro la leggenda o intervento chirurgico ben riuscito? E a quale scopo?

Il mistero si infittisce, anche perché nessuno sembra ancora aver trovato risposta a un’altra domanda: se tutto questo è vero, chi è l’uomo che chiamiamo Paul Mc Cartney?

1. BERLUSCONI HA ARCHITETTATO IL LANCIO DEL DUOMO

14 dicembre 2009: Massimo Tartaglia scaglia una statuetta a forma di Duomo colpendo in volto il nostro Presidente del Consiglio. Tempestivi i social network gridano alla cospirazione.

Osservando al rallentatore il filmato del discorso, un utente di Youtube osserva come “Non si nota alcuna lesione dopo che la statuetta ha colpito il volto del Premier, eppure un taglio così profondo si sarebbe visto subito dopo l’impatto. (…) E la traiettoria della statuetta non sarebbe molto convincente”. Il blogger lancia dubbi sul tempo impiegato per porgere un fazzoletto a Berlusconi (troppo poco per un avvenimento casuale), e sul fatto che il premier abbia perso molto tempo prima di andarsene, decisione totalmente insensata a livello di sicurezza.

Intanto su Facebook ha fatto il giro delle bacheche una foto di Berlusconi seduto in auto dopo il ferimento. Vicino a lui un uomo della sicurezza, del quale si intravede solo la mano, che stringe un piccolo oggetto metallico. Uno spruzzino per imbrattare di sangue finto Silvio colpito solo di striscio dalla miniatura del Duomo, per una scena da B-Movie architettata in un periodo di calo di popolarità della destra, dicono. A quando la nomination all’Oscar?

Elisa Costa

Redazione on FacebookRedazione on InstagramRedazione on TwitterRedazione on Youtube

Commenta