Del: 23 Ottobre 2014 Di: Francesco Floris Commenti: 0

O del più grande spettacolo dopo il Big Bang.
La rivoluzione nella Chiesa Cattolica è già realtà: al recente Sinodo dei Vescovi sulla famiglia si è consumata un’intensa lotta fratricida fra l’ala conservatrice e quella progressista; lo scontro ha radicalizzato le posizioni, obbligando il Pontefice a dure prese di posizione un tempo impensabili.
Di fatto il Sinodo si è trasformato in un Concilio Vaticano III dal titolo Il Capitale Pentecostale nel XXI secolo, attraverso il quale ripartire alla conquista degli agnostici.
Ecco tutte le riforme.

Etica
Con una clamorosa rottura dalla tradizione, Papa Francesco si è detto non solo favorevole all’eutanasia ma anche all’omicidio colposo preterintenzionale dei parenti fastidiosi – a prescindere dal quadro clinico.

Profonde sintonie fra i Vescovi sul tema dell’aborto; il portavoce della Cei ha dichiarato ai giornalisti: “Inutile combattere una battaglia persa, garantiremo l’interruzione di gravidanza alle ragazze che lo richiederanno a partire dalla cinquantaduesima settimana”.
Nelle cliniche di Comunione e Liberazione già si ordinano rastrelli per la raschiatura.

Definiti i confini della fecondazione assistita: non più di tre persone alla volta e comunque dietro a una vetrata.

Problemi dell’eterologa: rischi di omologazione.

Sesso
Sebbene Bergoglio continui a sostenere l’uso ricreativo del preservativo come palloncino colorato alle feste di compleanno, nel documento conclusivo si è imposta la linea ludico-scherzosa che fa riferimento al Cardinale di Shanghai HI-hi-hi, promotore di un esercito di Sentinelle-Api, che s’aggirano nella notte per i distributori di profilattici bucando le confezioni con un ago da cucito.
La campagna di sensibilizzazione sul tema della gravidanza prenderà il nome di “Sorpresa nell’ovulo Kinder”.

Momenti di euforia orgiastica
Momenti di euforia orgiastica

Per quanto riguarda il pompino con ingoio, l’assemblea ha stabilito che si tratta di una versione secolarizzata dell’eucarestia, il corpo di Cristo che s’è fatto uomo per farci apprezzare i sapori della vita. Un eventuale utilizzo della pratica orale per eccellenza come “estrema unzione” verrà tuttavia tollerata dalle gerarchie, se messa in atto con la costanza che si richiede a un credente anche in tarda età: tutte le domeniche alle 10:30 del mattino, prima dell’aperitivo.

L’amore è un sentimento universale che non conosce frontiere; perché negare a prescindere i rapporti con i neonati, quando questi ancora non si sono espressi nel merito della relazione? Magari gli piace.

Rapporti con l’Islam
Agli jihadisti pronti a martirizzarsi in cambio del concubinaggio celeste con 72 vergini, la Santa Sede proporrà un accordo: deponete le armi, abbandonate il terreno sanguinoso della Guerra Santa e in cambio vi offriremo una sola Vergine della categoria “mature”, con la faccia da santarella ma zozza vera nell’anima – le migliori – almeno secondo quanto riferito dal Vangelo secondo Pietro, che di pietra non aveva solo il nome.

Gay
Per incentivare la presenza gay nelle chiese, verranno creati ad hoc nuovi canti gregoriani da recitare nei momenti di preghiera: “Gelato al cioccolato, dolce un po’ prelato” è un testo di tolleranza e fraternità che fa il paio con “La sodomia è una malattia, che non va più via”.

Aperture inaspettate sul matrimonio fra persone dello stesso sesso: saranno tutte libere di sposarsi con Ignazio Marino.

Sacre Scritture
La parola d’ordine è recuperare il rapporto con i giovani, mediante un processo di svecchiamento dei testi fondativi.
Sono stati assunti sceneggiatori di Netflix, storici eterodossi e comparse di CineCittà per riscrivere da capo interi passaggi della Bibbia.

È già un successo virale il capitolo in cui Mosè, recuperato in tenera età da una lupa lungo le sponde del fiume Tevere, decide di ingoiare la pillola rossa e offrirsi come tributo volontario agli Hunger Games, per la salvezza degli Jedi.
Da manuale il monologo finale in cui The Rock – l’attore selezionato per interpretare Mosè sulla base delle sue riconosciute doti espressive – ascolta una voce profonda dallo shofar che gli ordina: “Su questa pietra fonderai i Rolling Stones”.

Notevoli modifiche verranno apportate alla leggenda della mela; basta con la retorica del frutto proibito e relativa cacciata dell’umanità dall’Eden, meglio una serie di finali alternativi a seconda dei gusti del fruitore: Eva giace appisolata sotto un albero, quando d’un tratto una mela le cade in testa e la ragazza si mette dunque a riflettere, giungendo alla conclusione che Forza = massa x accelerazione gravitazionale al quadrato.
Oppure c’è Eva, una sciacquetta del bosco cacciata dal reame perché troppo bella, che decide di ristorarsi mangiando una mela indigesta per poi cadere in un sonno profondo e secolare, fino a quando Guglielmo Tell non la sveglia con una frecciata sulle chiappe.
O ancora, c’è Eva, web designer fallita, che raggiunge il successo inventandosi un marchio high-tech a Cupertino.

Blasfemo ma efficace il passaggio della Genesi in cui Dio preleva a forza una costola dall’uomo, la brucia sulla carbonella e ammonisce la sua creatura: “Mi stai diludendo!”.

Arte
Totale conversione all’arte performativa: da oggi per entrare nei Musei Vaticani bisognerà attraversare uno stambugio nel quale Marina Abramović ignuda sta limonando con un giocatore del Chelsea.

Severi controlli all'ingresso dei Musei Vaticani
Severi controlli all’ingresso dei Musei Vaticani

Rapporti con lo Stato
Prevista una radicale modifica del Concordato: sulla base del tomo Homo sum, Tasi nihil a me alienum puto, i cattolici verseranno le tasse all’Erario tramite una libera offerta di bronzini nella saccoccia del sacrestano.

L’insegnamento della religione verrà mantenuto nelle scuole ma tuttavia accorpato alle lezioni di educazione fisica: gli studenti dovranno quindi arrampicarsi sul quadro svedese e inchiodare il proprio professore ai polsi e ai piedi, il quale urlerà dall’alto: “Padre, perdona loro, perché non sanno un cazzo!”.

Francesco Floris
@Frafloris
Francesco Floris
BloggerLinkiesta
Collaboratore de Linkiesta.it, speaker di Magma, blogger.

Commenta