Curvy is the new black
Intervista ad Alice Pasti

Milano, 8 novembre.
Un gruppo di ragazze di ogni età, taglia e provenienza si presenta al civico 9 di via Lauraghi per un’esperienza che non ha simili: #iomiamo.
Questa iniziativa è partita dalla modella curvy italiana Alice Pasti per dare alle ragazze che non credono in loro stesse la possibilità di sorridere di fronte all’obiettivo esperto di Eleonora Proietti, giovanissima fotografa umbra, milanese di adozione.
Accanto ad Alice ed Eleonora c’è un’intera equipe di ragazze pronte a rendere modelle per un giorno studentesse o lavoratrici che ogni giorno litigano con lo specchio.

Grazie all’annuncio di Alice su Instagram, la piattaforma che ha reso possibile l’evento, tre aspiranti make-up artist Fire Fely MUA (Eleonora Bernardi), Giorgia Boglioli e Kirstel Make-up (Noemi Ingrosso) ‒ munite di pennelli e ombretti di ogni colore hanno trasformato una dopo l’altra, senza sosta, le ragazze partecipanti, mentre Antonella Casati e Erika Avellino di Face Lab documentavano il caotico ma divertentissimo backstage.
Ma torniamo alla madrina-fondatrice dell’evento: Alice Pasti, 26 anni, lunghi capelli castani e uno sguardo penetrante. Non è il canone della bellezza-tipo proposto da riviste, televisioni o passerelle lo sa benissimo e ne va fiera. Ama le sue curve e non ci pensa neppure un secondo a dire che porta la taglia 46.

“Sono nata il 13 giugno del 1988, segno zodiacale Gemelli, segni particolari sono figa” dice Alice sorridendo ma convinta di non mentire (e non a caso le sue foto sono fra i primi risultati di google alla voce “modelle curvy italiane”).

Racconta della sua famiglia, con una luce negli occhi che dichiara quanto ami profondamente il legame con i suoi genitori e con suo fratello Diego, più piccolo di tre anni, che inizia a lanciarsi nella moda seguendo le orme della sorella maggiore.

AlicePasti

Da quanto tempo fai la modella?
Nasco come ragioniera a tempo pieno e modella part-time nei weekend, ma ho iniziato seriamente la carriera a tutto ritmo da due anni. In tutta onestà la celebrità inizia a luglio di quest’anno, quando decido di aprire il mio account di Instagram per raccontare quello che ho fatto e mostrare i miei scatti.
Ora ho 27k followers ma voglio arrivare a 30k almeno, voglio che il mio messaggio si diffonda.

Qual è il tuo messaggio?
Lo stesso per cui ho indetto questa iniziativa: amatevi. Io vedo ragazze che per qualche chilo in più dicono che si fanno schifo e mi rattristisco perché penso a quanto poco basti per sentirsi un po’ più carine ogni giorno: un filo di trucco, un taglio di capelli che ci valorizzi, comprare vestiti che mascherino i nostri difetti. Siamo tutte belle da chi porta la 36 a chi porta la 50, quel che conta è la consapevolezza.

Con la consapevolezza si nasce o la si coltiva nel tempo?
La si coltiva, assolutamente. Non credete che io mi piaccia sempre o da sempre mi sia piaciuta, ho imparato ad amarmi, come voglio che tutte le ragazze che mi seguono facciano.

Quando non ti sei piaciuta?
Appena nata ero bellissima, e da bambina mi chiamavano “Alice la Bambola”, “Alice il pasticcino” e da qui il mio nome d’arte “Pasti”. Poi a dodici anni mi hanno fatto tagliare i capelli cortissimi e mi sentivo davvero brutta. Iniziavo varie diete ma non le portavo mai a termine, perché in me sentivo che avevo quello che io chiamo “il mio dono”: in poche parole l’amore per me stessa. E tutte voi ragazze dovete provarlo, è incredibile come appena impari ad amarti anche chi ti ha accanto si innamora di te.

Alicepasti2

E l’idea del tour #iomiamo com’ è nata?
L’anno scorso sono stata in copertina sul calendario di Beautiful Curvy e quest’anno sono stata loro madrina. Amo il progetto e ho pensato “Perché mettere dei limiti come l’altezza e l’età?” Così ho chiesto a tutte le ragazze che mi commentano, mi seguono e alle quali voglio un gran bene cosa ne pensassero…e ora siamo qui!

Prossime tappe?
Saremo qui a Milano ancora domani con altre venti bellezze, il 15 novembre a Roma, il 16 a Firenze, il 22 a Napoli con ospiti d’eccezione : @godisawoman che aiuterà le ragazze con i loro outfit e @gtheartofchangeg (Giuseppe e Gianluca), vere star di Instagram; Il 6 dicembre andrò a Bologna, il 7 a Torino, il 13 a Padova e il 14 a Genova con Alessandra che gestisce il profilo @outfitspertutte. Le ragazze mi chiedono altre date e appena potrò le farò, ma mi rende fiera vederle tutte così volenterose di partecipare.

E fra nuove arrivate e selfie promessi a tutte le partecipenti,si perde.
Un messaggio come quello di Alice Pasti in Italia ha tardato un po’ ad arrivare ma con lei, con la sua forza, arriverà davvero a tutti.

Francesca Santoro
@santorofrancesca

Seguite @alicepasti su Instagram!

Redazione on FacebookRedazione on InstagramRedazione on TwitterRedazione on Youtube