Il colera al tempo dell’amore #64

Fallita la prima votazione per il Presidente in Grecia. Si stava meglio quando c’era lui, Pisistrato.

Grillo: “Napolitano non deve dimettersi ma costituirsi”. Per difendere la Costituzione.

L’India apre sui marò. Il fuoco.

Milano, convegno di neofascisti nel Palazzo della Provincia. Ah no, era la giunta Maroni.

Chiedevano il pizzo su un film di Raul Bova. Quello che Moccia chiama diritto d’autore.

Muhammad Alì in ospedale. Vola come un angelo pungi come una flebo.

Francescani di Assisi investivano donazioni in armi e droga. Dal vangelo secondo Luca che si buca ancora.

Australia, otto bambini uccisi a coltellate. Il koala non ha preso bene la solitudine.

Condanna per Stasi. Da scontare in Germania est.

WhichApp, la risposta italiana a WhatsApp. Nessuno che sviluppi WhyApp.

Usa, uccide due poliziotti per “vendicare le morti nere”. Gli ha fatto lo sconto.

Sventato traffico di cuccioli di cani e gatti. Chiusa la homepage del Corriere.

La Lega sbarca al sud e presenta il simbolo senza il verde. Punta su un elettorato di daltonici.

Genova, Tiziano Renzi respinge la accuse del pubblico ministero. “Non sono suo padre”.

Il Papa: “Dio viene a bussare alla nostra porta”. Preferivo i rappresentati del Folletto.

Picchia la nonna perché non le accetta la richiesta di amicizia su FB. 20K like.

Milano, Morgan presenta la sua autobiografia in piazza Duomo. E indicando la statua ha detto: “Quello sono io prima di conoscere i Depeche Mode”.

Cuoco inglese muore in un gioco erotico a tre. Masterchef.

Ebola, il medico di Emergency si è alzato e cammina. Sto Lazzarone.

New York, Ismaaiyl Brinsley uccide due poliziotti. Gli avevano chiesto i documenti.

Bersani: “Al Colle serve uno che sappia tenere il volante”. Per mettere la retro in salita.

L’Argentario e la Maremma visti dallo spazio. Samantha Cristoforetti è la prima italiana in orbita a farsi allegramente i cazzi suoi.

Bologna, polemica sull’installazione con il simbolo della P2. È uno spot della Sony.

Napoli, notte di terrore per un furto casa: “Ho finto uno svenimento e difeso mia moglie”. I ladri terrorizzati dal corpo inerme dell’uomo.

Francesco Floris
@Frafloris

Francesco Floris
BloggerLinkiesta
Collaboratore de Linkiesta.it, speaker di Magma, blogger.

Commenta