La battaglia di Twitter sull’accordo nucleare iraniano

Stefano Colombo
@Granzebrew

L’accordo tra l’Iran e le cosiddette potenze occidentali è finalmente ufficiale, ma non c’è stato nemmeno il tempo di firmarlo che gli scettici hanno scatenato una furibonda battaglia su Twitter. In molti hanno detto la loro ed è probabile che alcuni pensino di essere pure divertenti.

Abbiamo raccolto per voi i tweet più assurdi e impresentabili.

Una fetta consistente di oppositori alla soluzione diplomatica con l’Iran si annida in America, tra le fronde dei sostenitori del Partito Repubblicano. Nella versione americana dell’estrema destra, insomma. Su profili come “Freedom Fighter” si trovano vignette come queste:

tweet_iran1

L’anguria potrebbe essere un riferimento all’inverosimile aumento del prezzo del cocomero in Iran a causa delle sanzioni. Obama come Biancaneve e l’Iran come strega cattiva lasciano un po’ più perplessi.

Obama, per costoro, è Il Male. Spesso viene dipinto come musulmano, socialista, nemico dell’America e amico dell’ISIS.

 

tweet_iran3

O come uno stupido, come un mafioso.

tweet_iran2

C’è un po’ di spazio anche per qualche tweet che vorrebbe essere ragionevole o esplicativo. Peccato che le didascalie siano imprecise e la grafica fuori stagione.

tweet_iran4

Ok, questo è ancora più impreciso.

tweet_iran5

Parlando di destra, c’è una vecchia conoscenza italiana che si è sentita in dovere di commentare i lavori di redazione dell’accordo e il ruolo di Federica Mogherini al tavolo dei negoziati:

tweet_iran6

E non mancano nemmeno i marò.

tweet_iran7

Possiamo conludere con la dichiarazione di Benjamin Netanyahu, un avversario storico dell’Iran e dell’accordo, che qualche giorno fa sul suo profilo ufficiale ha dichiarato:

tweet_iran8

Una dichiarazione non proprio moderata, ma perfettamente in linea con la linea del Primo Ministro israeliano. Solo che lui le bombe atomiche le ha già.

Stefano Colombo on twitter
Stefano Colombo
Studente, non giornalista, milanese arioso.

Commenta