Come funziona una Espresso Book Machine

Dal primo ottobre 2015, nel negozio Mondadori di piazza del Duomo a Milano, è operativa la prima Espresso Book Machine d’Italia. La macchina è in grado di stampare e rilegare in pochi minuti un libro, che è subito a disposizione del cliente. Sono in pochi però a sapere dell’esistenza di questa iniziativa. Scambiando quattro chiacchiere con l’operatore si scopre che i libri fino ad ora stampati sono solo poche decine, e che ci sono giorni nei quali la macchina rimane addirittura inutilizzata.

book3

La Book Machine consente sia il “self publishing”, l’auto-pubblicazione delle proprie opere, sia il “printing on demand”, ossia la stampa su richiesta di un libro digitalizzato e disponibile online dietro pagamento o gratuitamente.

Il “self publishing” non solo permette la pubblicazione di un proprio libro per uso privato, ma, grazie ad un accordo con Mondadori, è possibile vedere la propria opera promossa e venduta sugli scaffali dei negozi. Come si legge sul sito Mondadori: l’utente ha a disposizione “un supporto personalizzato in ogni fase del progetto”, secondo le proprie esigenze, “dalla correzione bozze all’impaginazione, dalla stampa alla distribuzione e alla promozione nelle librerie e sul sito internet”. Inoltre, al libro verrà applicato un codice ISBN (International Standard Book Number), essenziale per l’immissione dell’opera nei canali della grande distribuzione. Stampare il proprio libro costa a partire da € 8,49 a copia. Aggiungendo poi € 14,90 a copia, è possibile metterlo a scaffale in una selezione di negozi Mondadori per un periodo di sei mesi. (Il listino prezzi completo si trova qui).

Per quanto riguarda il “printing on demand”, sempre sul sito di Mondadori, è possibile verificare la presenza di un titolo in un catalogo internazionale di oltre 7 milioni di titoli.

Grazie a un accordo con Google Books, che insieme alle biblioteche e alle università di tutto il mondo sta portando avanti una meticolosa opera di digitalizzazione del patrimonio librario antico, è possibile ripubblicare un libro che magari non viene stampato da cinque secoli.

book4

Prova pratica: qualora volessimo una copia della Hypnerotomachia Poliphili, un incunabolo (un libro stampato nel XV secolo) tra i più ricercati dai collezionisti di libri antichi, adesso bastano pochi euro. Il Polifilo venne stampato dal grande editore e umanista Aldo Manuzio a Venezia, nel 1499. È un romanzo d’amore, scritto in un linguaggio ibrido tra italiano e latino, e attribuito da alcuni a Francesco Colonna (1433-1527). Il libro, per la qualità del prodotto editoriale, del testo e delle quasi 200 xilografie (alcuni hanno riconosciuto la mano di Andrea Mantegna), è stato definito da Lodovica Braida “il più bel testo illustrato del Rinascimento”. Ebbene, per avere in casa una copia di questo libro eccezionale, non sarà necessario sborsare centinaia di migliaia di euro (nel 2010 una copia è andata venduta da Chistie’s per $473.321), ma la modica cifra di € 14,49 – costo che copre solo i costi di stampa (quindi comunque meno caro anche delle riproduzioni anastatiche dell’edizione aldina pubblicate da Adelphi con traduzione e commento).

Tutto il patrimonio libraio, ormai, è a portata di click!

Guido G. Beduschi on twitter
Guido G. Beduschi
Studente di Storia, da grande voglio incastellarmi. Ho una bicicletta.

Commenta