L’autunno dei Maniaci Seriali

Francesca Rubini

I Maniaci Seriali sono gli abitanti del Mondo delle Serie Tv, e dicono cose come: «L’autunno sta arrivando: quando le foglie cadono e la pioggia forte scende, i Comuni Mortali tramontano e i Maniaci Seriali risorgono». Probabilmente questo è quello che direbbe anche Sansa. O insomma una frase simile.

L’arrivo dell’autunno per i Maniaci Seriali significa solo una cosa: l’arrivo di tante nuove serie TV, l’inizio di tante nuove stagioni, e la fine del breve seppur intenso periodo di vita sociale che si sono sforzati di avere durante l’estate.

«Addio esami, addio amici, addio mondo, sono davvero dispiaciuta ma David Fincher ha prodotto e diretto una nuova serie TV». David Fincher, proprio lui che il grande pubblico conosce per i più famosi Fight Club (1999) e Zodiac (2007), e che la critica ha apprezzato per Il curioso caso di Benjamin Button (2008) e The Social Network (2011). Il mondo seriale lo acclama ancora per aver diretto vari episodi di House of Cards – Gli intrighi del potere, serie TV in onda dal 2013, e che secondo notizie ancora ufficiose verrà rinnovata per una sesta stagione. La nuova serie tv di Fincher è Mindhunter, tratta dall’omonimo libro Mindhunter: Inside FBI’s Elite Social Crime Unit scritto da Mark Olshaker e John E. Douglas, edito in Italia da Longanesi con il titolo Mindhunter: la storia vera del primo cacciatore di serial killer americano: un thriller dalle tinte grigie che ha come protagonisti due agenti dell’FBI dediti a cercare una via per entrare nella mente dei serial killer, ambientato nel 1979. È stato rilasciato da Netflix proprio oggi e per i maniaci seriali l’hype è alle stelle.

Un’altra novità di questa nuova stagione seriale è la prima serie italiana prodotta e rilasciata da Netflix: Suburra.

Le vicende riprodotte sullo schermo presenteranno un prequel dell’omonimo film di Stefano Sollima del 2015; sia la serie sia il film sono influenzati dal romanzo scritto a quattro mani da Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, Suburra, edito in Italia da Einaudi nel 2013. I tre capisaldi italiani Mafia-Stato-Chiesa faranno da sfondo alle vicende ambientate nella Capitale e le prime due puntate della serie, presentate alla Mostra del Cinema di Venezia 2017, sono state dirette da Michele Placido. È arrivata su Netflix il 6 ottobre scorso.

I Maniaci Seriali si preparano anche ai grandi e attesi ritorni: con un anticipo di quattro giorni rispetto alla data annunciata precedentemente, il 27 ottobre sempre Netflix rilascerà la seconda stagione di Stranger Things con i suoi colori anni ‘80 e i suoi cinque piccoli grandi protagonisti; su Sky Atlantic il 17 novembre ritorna Gomorra ormai alla sua terza stagione.

È vero, anche d’autunno la notte è oscura e piena di terrore, ma gli abitanti del Mondo delle Serie TV non dormono  mai, sono sempre vigili e sempre pronti al binge watching più sfrenato e affronteranno questa nuova stagione con tante novità. 

Commenta