Arriva l’archivio delle storie di Instagram

Michela Contino

Quante volte ci è capitato di pubblicare una foto o un video attraverso le storie di Instagram ma senza ricordarsi di salvarle prima della pubblicazione per cui dovevamo ricorrere allo screenshot tattico (opzione valida solo per le foto)?

Per ovviare a questo noioso problema il colosso californiano, di proprietà di Mark Zuckerberg, ha deciso di emulare il suo rivale Snapchat, e di creare un archivio dove vengono salvate in automatico le storie condivise, così da poterle recuperare in un secondo momento e ricondividerle o salvarle a nostro piacimento. Questo archivio ovviamente sarà privato e non visibile dai nostri seguaci e anche disattivabile all’occorrenza.

Per accedere all’archivio, che esisteva già ma raccoglieva solamente le foto condivise e poi eliminate dal profilo, basterà cliccare nel nostro profilo sul simbolo dello stesso, cioè una sorta di freccia circolare che gira intorno a delle lancette, come a formare un orologio. A questo punto si potrà selezionare l’archivio delle storie e visualizzare di nuovo quelle che abbiamo postato in passato. Esse saranno disposte in una griglia, con le più recenti verso il basso.

Questa nuova funzione porta con sé anche la possibilità di creare delle sorte di “Best Moment” della nostra vita o, come le definisce lo stesso Instagram, “Highlights”, cioè una selezione di contenuti che potranno essere nuovamente modificati tramite filtri, scritte e emoji.

Queste Story Highlights potranno contenere tutti i ricordi che vogliamo, essere raggruppate sotto a un unico tema o a più temi, e potranno essere distinte grazie a un titolo e un’immagine di copertina ben definita. E quando ci saremo stufati di una determinata raccolta potremmo facilmente eliminarla esattamente come l’abbiamo creata: con un semplice tap.

Mentre per quanto riguarda il dove potremmo trovarle, ovviamente, all’interno dell’applicazione. Esse rimarranno in primo piano e visibili a tutti i nostri seguaci, sotto la bio del profilo. Ci appariranno con la stessa forma delle storie, con il classico circolino dal contorno rosa, ma a differenza di esse sarà disponibile l’immagine di copertina e il titolo sottostante, così potranno essere identificate facilmente.

Le nuove funzioni sono state annunciate il 5 dicembre 2017 e sono ora disponibili a tutti.

Glossario
Mark Zuckerberg: Fondatore e proprietario del noto social network Facebook, proprietario di Instagram dal 2012 e, dal 2014, del noto servizio di messaggistica istantanea Whatsapp.

Snapchat: Applicazione nata nel 2011 che permette di creare e condividere immagini e brevi video, in un tempo limitato: dopo 24 ore, infatti, vengono automaticamente cancellati dall’app e non possono essere più visionabili da alcun utente.

Instagram: Applicazione e social network nato nel 2010. Permette agli utenti di scattare foto, applicarvi dei filtri e condividerli in rete. Essa è stata acquistata da Facebook Inc. nel 2012 per un miliardo e mezzo di dollari.

Story: Immagini o brevi video, disponibili solo per 24 ore. Introdotte nel 2016 e basate sul funzionamento di Snapchat, sono state poi inserite anche su Facebook nel 2017.

Commenta