La seconda serata del Festival: leggerezza e qualità

Quello di ieri sera è stato un appuntamento all’insegna della leggerezza e della qualità, emerse finalmente in quasi tutte le esibizioni dei cantanti, premiati ancora dal pubblico con uno share del 47,7%, registrando un nuovo record rispetto alla passata edizione, con un picco del 55,8% verso la mezzanotte. I tre conduttori hanno dimostrato di aver affinato un’alchimia unica, ognuno con un proprio ruolo eppure complementari, dal siparietto iniziale sulle note di Biancaneve, alla spassosissima interpretazione inedita di Despacito di Pierfrancesco Favino, fino all’esilarante numero di magia del Mago Forest. Tanti gli ospiti, tra Antonacci e Sting, tutti all’insegna della musica, secondo le direttive volute dal direttore artistico Baglioni per questo festival.

Da segnalare in particolare modo la standing ovation in onore di Pippo Baudo che ha celebrato, sul palco dell’Ariston, la storia del Festival, i suoi momenti più grandi e il ruolo che ha ricoperto nel corso della storia della Repubblica come collante dell’identità nazional-popolare italiana. Per quanto riguardo la gara, finalmente protagonisti le nuove proposte per tutta la prima parte della puntata, con alcune sorprese tra cui il giovane Mirkoeilcane con una canzone-denuncia sulle condizione dei migranti.

Di seguito una media dei nostri voti alle esibizioni di ieri sera:

Lorenzo Baglioni, Il congiuntivo: 5
Giulia Casieri, Come stai: 7
Mirkoeilcane, Stiamo tutti bene: 8
Alice calcoli, Specchi rotti: 6
Le Vibrazioni, Così sbagliato: 8
Nina zilli, Senza appartenere: 7
Diodato e Roy Paci, Adesso: 7
ELST, Arrivederci: 10
Red Canzian, Ognuno ha il suo racconto: 10 e lode
Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico, Imparare ad amarsi: 8
Ron, Almeno pensami: 8 1/2
Renzo Rubino, Custodire: 5
Annalisa, Il mondo prima di te: 7 1/2
Decibel, Lettera dal duca: 7

Nella conferenza di stamani ha tenuto banco nuovamente la vicenda del presunto plagio della canzone del duo Meta-Moro, tra botte e risposta continui tra i rappresentati rai e i giornalisti in sala stampa. A tal riguardo l’ufficio legale Rai ha definitivamente chiuso la questione dichiarando che la canzone Non mi avete fatto niente di Meta e Moro è ancora in gara perchè rispetta i criteri della selezione del brano. Quello che di sicuro lascia perplessi è che sarebbe bastato presentare un brano completamente nuovo, ancor di più visti gli autori, per evitare qualsiasi tipo di problema.

Di seguito l’ordine di esibizione di stasera, tra le giovani promesse e i campioni:
Nuove Proposte
Mudimbi
Eva
Ultimo
Leonardo Montero

Campioni
Caccamo
Stato sociale
Barbarossa
Avitabile servillo
Gazzè
Facchinetti e Fogli
Ermal Meta e Moro
Noemi
The Kolors
Biondi

Federico Arduini
Musico ritardatario, sempre nel posto giusto al momento sbagliato! Amo la letteratura tanto quanto lei odia me.
Enrico Bozzi
Social Media Manager, studente di Scienze Umanistiche per la Comunicazione, apprendista stregone, aggiustatutto, tuttofare. Mi piace bere Negroni e darmi un tono.

Commenta