Amazon realizzerà la serie del Signore degli Anelli

And the winner is … Amazon! Eh già, il colosso del web vince la diatriba per ottenere i diritti del Signore degli Anelli, scalzando le rivali Netflix e HBO.
Obiettivo di Amazon è quello di portare il famoso romanzo di Tolkien nelle case di tutti, attraverso una serie tv che conta di durare ben cinque stagioni.
Ci sono grandi aspettative per una delle produzioni più care della storia: il progetto è costato quasi 1 miliardo di dollari ed è stato necessario raggiungere un accordo tra gli eredi dello scrittore, la casa editrice Harper Collins e la New Line Cinema. La trattativa, che sembrava dovesse essere ardua, si è poi rivelata piuttosto rapida e semplice, a detta delle parti ‘un lavoro di squadra’.
Anche se la transazione è andata a buon fine in tempi brevi, il pubblico non vedrà nulla almeno fino al 2020.

Non è dato sapere, per ora, quanto Amazon voglia mantenere della trama originale o della sceneggiatura cinematografica.

Lo stesso Peter Jackson non sarebbe stato direttamente coinvolto per adesso, ma si vocifera che egli potrebbe entrar a far parte del gruppo dei produttori della serie. Quello che si pensa sia certo è che nessuno del cast originale entri a far parte del nuovo piano.

A tal proposito l’attore Ian McKellen (l’amatissimo mago Gandalf) ha rilasciato un’intervista dicendo:

Non ho risposto sì perché nessuno mi ha chiesto niente. Ma vorreste dirmi che sarà qualcun altro a interpretare Gandalf? Ha più di settemila anni, quindi io non sono affatto vecchio per farlo.

Chissà che con questa frase egli non voglia suggerire un ipotetico coinvolgimento con la serie televisiva così da suggerire se stesso per il ruolo da lui interpretato.
Non tutti gli ex protagonisti si sono visti concordi nella scelta intrapresa dal titano Amazon, tanto da criticare a tal punto la decisione sottolineando che l’interesse mostrato è puramente legato ad un fattore economico più che connesso ad un trasporto verso l’opera.
Come detto precedentemente sulla storia pochi sanno la verità.

C’è chi parla di un prequel, chi di fatti postumi a Lo Hobbit, altri sostengono che le stagioni ricalcheranno tutte le vicende della terra di mezzo.

Quello che di certo è indubbio è la grande attesa che questo lavoro sta suscitando, non solo per i fan più sfegatati ma anche per chi ha apprezzato la pellicola. D’altronde chi non è rimasto coinvolto dalla compagnia dell’anello, dagli elfi e tutti gli altri?! Insomma non resta che vedere e aspettare come la serie sarà struttura e se, in poche parole, sarà in grado di ‘trovarci, ghermirci, e nell’oscurità legarci’.

Francesca Ferrari
Sono una letterata combattiva come una tigre, ruggisco ma faccio anche le fusa. Non importa come cado, l'importante è rialzarmi e nel mentre guardo il mondo e ne faccio articoli.

Commenta