Avengers: Infinity War — Come prepararsi alla guerra dell’infinito

Mancano pochi giorni per l’uscita nelle sale di Avengers: Infinity War, un film che tirerà le somme di tutto l’universo cinematografico della Marvel iniziato con Iron Man nel 2008 e continuato fino al recente Black Panther, che a oggi conta 17 film.

Il diciottesimo vuole creare le premesse per concludere questo lungo arco narrativo, che verrà chiuso dal secondo capitolo di Infinity war, le cui riprese sono iniziate lo scorso agosto e per cui è previsto l’arrivo nelle sale il 3 maggio 2019. Nel film invece che vedremo nei nostri cinema il 25 aprile (in anticipo rispetto gli USA), ritroveremo tutti i super eroi che sono stati protagonisti di film campioni di incassi e che spesso sono stati al centro di critiche. Lo stesso mondo di Hollywood sembra snobbarli, ance se non sono pochi gli attori già affermati che hanno aderito ai film prodotti dalla casa delle idee.

Secondo le critiche, dietro alla spettacolarità degli effetti speciali tipici dei film Marvel non si cela nulla di innovativo.

Il prossimo film sui vendicatori riuscirà a cambiare la musica nel Marvel cinematic universe?
Certo le attese sono molte: la guerra dell’infinito richiama tutti gli eroi più amati e lo scontro contro il titano Thanos si pregusta epico. Eppure la domanda sorge spontanea: i fratelli Russo, registi del film, avranno costruito una storia degna per un tale scontro? Ebbene le premesse ci sono. Difatti, le varie gemme dell’infinito sono state rivelate nelle diverse storie già narrate gli anni scorsi: pian piano che queste venivano rivelate, dal primo Capitan America a Doctor Strange, si è profilata nei film una sotto-trama comune che potrebbe rivelarsi anche più interessante di alcuni film.

Nel trailer di Infinity War sono presenti diversi riferimenti alla prima ispirazione di questi film, ossia i fumetti.

Se non volete impegnarvi in una maratona di film Marvel, ecco alcune storie da recuperare se volete gustarvi il prossimo film e sbalordire i vostri amici che trascinerete in sala con voi rivelando loro tutti gli easter egg presenti nella pellicola.
Le gemme dell’infinito sono strettamente legate a uno dei villain più potenti del Marvel universe e una delle storie più importanti che lo vedono come antagonista è Il guanto dell’infinito, una miniserie di Jim Starlin che vede i più potenti eroi della terra impotenti contro Thanos che dispone di tutte le gemme dell’infinito il cui potere rende inutile anche gli attacchi congiunti dei vendicatori. Si tratta di un potere che, per essere contrastato, ha bisogno di forze ben più grandi e quindi ecco delle figure che non sono mai state neppure nominate nei vari film Marvel: Ordine e Caos, Cronos e Galactus entrano in scena per tentare di sconfiggere il titano.

Il guanto dell’infinito è una delle storie che più stravolge l’universo Marvel per via delle morti che comportano i vari scontri che rendono appassionanti la lettura (anche perché, come si sa, la morte dei super eroi non sono praticamente mai definitive) ma anche per come si trasforma l’universo dopo uno scontro di tali forze.
La guerra dell’infinito invece ruota intorno le vicende di un personaggio che si è appena appena nominato nel MCU, ossia Adam Warlock. Il titolo del fumetto ha però dato il titolo alla pellicola dei Russo e in effetti potrebbe anche prendere certi elementi da questo. Ad esempio, Adam è un personaggio che trascende il concetto di bene e male e che non segue i principi morali dei terrestri; caratteristiche simili si possono ritrovare in Visione interpretato da Paul Bettany, uno dei più potenti vendicatori dei film Marvel. Benché sia difficile fare previsioni sull’evoluzione del personaggio in questi film, è certo che vedremo Warlock fare la sua comparsa anche su schermo e che alcune vicende legate al guanto dell’infinite saranno ciate nel film.
Infine, la Crociata dell’infinito può considerarsi un sequel della vicenda precedente e va a concludere un arco narrativo che non vede più Thanos come principale avversario. Per evitare spoiler davvero grossi, basti sapere che si scopriranno aspetti inediti del titano viola tanto tremendo quanto determinato a seguire una sua regola morale e filosofica, che potrebbe conferire alla pellicola una marcia in più rispetto a molti altri film dedicati ai super eroi.

Francesco Porta
Amo il cinema, lo sport e raccontare storie: non si è mai troppo vecchi per ascoltarne una.

Commenta