Fàbila

Introducing Fàbila: l’arte del disegno minale

Il disegno minale, composto da pochi tratti e spesso realizzato in bianco e nero, è una forma d’arte che negli ultimi anni abbiamo incontrato sempre più spesso sui social e nel mondo dell’artigianato. Queste raffigurazioni sono spesso riferite alla vita giovanile fatta di emozioni passionali o stati d’animo che almeno una volta abbiamo provato tutti allo stesso modo.

Il piacere di guardare la realizzazione di questi schizzi è tutto nella loro semplicità in netto contrasto con l’esuberanza (artistica e non) che invece ci circonda quotidianamente.

Fàbila è una giovane illustratrice italiana che crea le sue opere con carta e graphos, seguendo questo nuovo stile. Il percorso di studi di Ilaria è stato dedicato dapprima al liceo artistico e poi all’Accademia di belle Arti di Pesaro Urbino per essere oggi disegnatrice e video maker.

Fàbila ha rubato il suo nome dal latino fabula e l’ha fatto proprio, dando all’ illustrazione la forma di un racconto che deve essere vero (e, se ha il lieto fine, è meglio). L’artista si presta a realizzare rappresentazioni di sentimenti e mood che la rispecchiano introspettivamente ma che riescono, allo stesso tempo, a coinvolgere lo spettatore. Le esperienze di Ilaria vengono messe su carta attraverso la lunga tecnica del puntinaggio, resa prevalentemente in bianco e nero per rimandare tutta l’essenzialità dell’immagine. Le opere vengono create istintivamente e il soggetto più frequente è la donna. L’attività social di Fàbila è fondamentale per diffondere i suoi lavori e la reazione del pubblico, ormai da più di un anno, è sempre positiva. Canali come Instagram permettono il dialogo con altri artisti e con i followers che motivano Ilaria a continuare, attraverso commenti positivi e commossi sulla propria identificazione nelle illustrazioni. Gli artisti a cui Ilaria fa riferimento sono del calibro di Apollonia Saint Claire (illustratrice erotica francese), il fumettista Manara ed Elisa Talentino.

La prima esposizione dei lavori di Fàbila è stata ‘‘Millennials Multitasking 2.0’’, in occasione di del Docsmart per Bene mi fa piacere, Green Revolution (Milano) dove ha esposto e prodotto anche dal vivo. L’opera presentata raffigura un coltellino svizzero in corsa, a significare sia gli innumerevoli strumenti tradizionali sia le app che sono diventate parte della nostra quotidianità. Il messaggio che vuole essere trasmetto è quello di una rappresentazione della generazione dei Millennials che si trova a cavallo tra l’era analogica e la digitale e ciò permette di essere — ancora — capaci a fare da soli ed appoggiarsi alla novità tecnologica adattandosi in ogni situazione in maniera creativa.

“Non mi hai mai conosciuta” è un’altra illustrazione di Fàbila a cui lei stessa è molto affezionata. La donna è luce e vita: è un concentrato di forza ed energia che nessun altro essere vivente può eguagliare. L’immagine mette a nudo le implicazione delle relazioni femminili che lasciano poco spazio alla conoscenza intima della persona fermandosi all’estetica, al giglio nel linguaggio dei fiori.

Alice De Matteo
Studentessa di Scienze Storiche presso l'Università Statale. Scrivo sempre con una tazza di earl grey e sempre nella mia città.

Commenta