New Music Friday N.11 – Primavera Pop -Vulcano Statale

New Music Friday N.11 – Primavera pop

New music Friday è la nostra rubrica musicale.

Il venerdì è il giorno in cui escono i nuovi singoli e album dei nostri cantanti preferiti, e il sabato è il giorno in cui ne parliamo.

 

Illustrazione di Ludovica Marani

Io lo so, nel profondo siete ancora segnati dalla sessione di esami, pensate a quelli che non siete riusciti a dare, al computer che si spegne nel bel mezzo di una lezione, così, dal nulla, all’album del vostro artista preferito che uscirà verso il 5 di aprile. Un po’ vi capisco, siamo tutti un po’ pieni di pensieri, di speranze, insomma: pieni e basta.
Pare sia scoppiata la primavera, ma qui di scoppiato per ora ci sono solo io. Esco ancora con il cappotto e faccio la guerra con un papabile regime alimentare per essere quasi normo-peso per l’estate.

Ce la faranno i nostri eroi a farla franca, o sarà la Franca a farsi i nostri eroi? In ogni caso: ha poche speranze questa Franca, praticamente nulle.


Il Cantautore Misterioso e La bellissima ragazza che sta ascoltando questa canzone

Unite un panetto di cultura internet, un pizzico di Liberato, due cucchiaini di M¥SS KETA (agitata, non mescolata) e un litro di cantautorato italiano: otterrete un simpatico ragazzo che, mascherato, canta e ricanta brani che lentamente diventano pilastri dell’Indie Italiano. Un tempo aprì un concerto di Scarda (avrei suonato anche io, dunque l’ho conosciuto face-to-mask) indossando una maschera raffigurante Scarda, per dire. Questo è il suo stile: suonare con il volto coperto, almeno all’altezza degli occhi. Storicamente chitarrista, ha dato vita a un brano che prende il nome da un meme, e non ne è nemmeno uscita una cosa trash.  La produzione è di FIAT126… l’ho capita ora. 


MARINA e Orange Trees

Anni fa, non mi sarei mai aspettato un’uscita del genere da Marina (And The Diamonds), ma eccoci qui. Una canzone da aperitivo, un sottofondo da ufficio, eppure senza tradirsi. Tolta la batteria, un po’ paracula con rimandi al reggaeton, eccoci qui, a qualche anno fa. Come sempre: Marina è una garanzia. 


Veronica Maggio e Kurt Cobain

Cantante svedese di padre Italiano, ha co-scritto uno dei brani che hanno contribuito a far sì che il compianto Avicii si affermasse, Hey Brother.

Il testo del brano è in svedese, e nonostante abbia frequentato tre lezioni di questa lingua in Università con l’intento di metterlo in piano di studi (fallendo miseramente e realizzando che se voglio laurearmi decorosamente e in tempo devo fare il giusto), non ci capisco una mazza. In sostanza, funziona.


Se vuoi essere aggiornato e ricevere altre opinioni sulla musica pop in circolazione, ascolta il nuovo Podcast di Pop Corn – Radio Statale e seguici sui nostri social!

 

Nicola Lombardo
Cantautore per Bianca Dischi, studente di scienze della comunicazione per UniMi, attivista in ambito culturale per Lodi Città Aperta, rencensore per Vulcano Statale e speaker per Pop Corn su Radio Statale. Nel tempo libero: non ha tempo libero.