New Music Friday N.8 -I Jonas Brothers sono tornati -Vulcano Statale

New Music Friday N.8 – Bentornati, Jonas Brothers

New music Friday è la nostra rubrica musicale.

Il venerdì è il giorno in cui escono i nuovi singoli e album dei nostri cantanti preferiti, e il sabato è il giorno in cui ne parliamo.

 

Illustrazione di Ludovica Marani 

Eccoci, arriva marzo e vi scrivo dal mio divano. Dolly, la mia cagnolina, guarda malinconica fuori dalla porta a vetri aspettando mia madre, io penso a questa rubrica e al fatto che Jane The Virgin sia una serie davvero intrigante, di quelle da evitare durante le sessioni. Più di tutte, però, evitate Gossip Girl se avete ancora in ballo qualche esame. Quello è una droga. Forse l’ho già detto, ma è una pura verità. Direi di passare alle news prima che io continui a farneticare. Potrei avere una rubrica di solo farneticare, a pensarci.

Sono tornati i Jonas Brothers!

I fratelli di Giona ce li ricordiamo tutti dai tempi di Disney Channel: Nick negli anni ha messo su qualche muscolo, è diventato per motivi ignoti un’icona gay e ha fatto un po’ di musica, senza contare partecipazioni a telefilm quali Scream Queens, del quale non vi dirò molto perché assente da ogni palinsesto on demand di mia competenza. Joe, dopo un album da solista, si è buttato in una nuova band di nome DNCE. Avete presente quelle trascurabili canzoni che vanno bene sempre e che ci sembra di sentire sempre in Radio?  Ecco. Le cosiddette cheesy hits, belle, formaggiose, ma alla lunga terribili come una sottiletta sciolta e fredda. Ecco, di Kevin non so dirvi niente, se non che si è sposato subito dopo la Jonas-fever e che ha votato Trump.  Quando la volpe non arriva all’uva, d’altronde, vota Trump. Il bello di essere fratelli e lavorare nella musica è che alla fine si torna sempre a lavorare insieme, dunque ecco qui Sucker. Il brano non ha un’impronta da Jonas Brothers, si vede che sono passati un po’ di anni da Burnin’ up che in questi giorni ho ascoltato diverse volte, ma totalmente per caso.

L’unico dubbio che continuo ad avere è: Kevin Jonas canta? Motivo per cui mentre scrivo ciò sto guardando un video che si chiama: KEVIN JONAS VOICE EVOLUTION, giusto per capire che timbro abbia. Dopo una lunga analisi, pare che la sua voce sia molto simile a quella di Joe, ma senza particolari evoluzioni e senza troppi spazi.

Dunque, Kevin Jonas sta ai Jonas Brothers come Michelle Williams sta alle Destiny’s Child.

Carly Rae Jepsen: Regina del Pop

Attendendo l’uscita di un album di cui non si sa ancora molto, la principessa del pop made in Canadà, Carly Rae Jepsen ha rilasciato due nuovi brani. Il primo, Now that I found you è una perla del pop dalle sfumature molto romantiche e altamente ballabile. Vorrei tanto che un brano come questo avesse il riscontro di Call me maybe, e mi dispiace che le masse ricordino quasi solo quella canzone. L’altro singolo si chiama No drug like me, dai toni più pacati e caratterizzata da una batteria martellante nel ritornello. Vi consiglio di iniziare a seguire Carly seriamente e di recuperare con il suo album EMOTION, con l’EP che l’ha seguito EMOTION (SIDE B). Un capolavoro.

Marina e la sua nuova Superstar

Sentendo questo nuovo brano di Marina ho pensato due cose: i nuovi brani hanno più budget e sta cercando la via di mezzo giusta tra il conformarsi e il rimanere sé stessa. Il testo è impeccabile e il brano funziona, ma temo che alla lunga mi mancheranno i lavori precedenti e l’estetica Tumblriana di quando si faceva chiamare Marina and the diamonds.

Robyn canta Ever Again da Ellen DeGeneres

Robyn sta vivendo un momento di rivalutazione totale. La gente inizia a riconoscerla, torna dopo dieci anni circa e si ritrova a smontare ogni aspettativa legata alla memorabilia. C’è una nuova Robyn in città e non ha paura di mostrarsi al suo meglio. Quanto si vede che sono un grande fan di Robyn? In tutto questo ha cantato dal vivo il suo nuovo singolo Ever Again da Ellen DeGeneres,  L’esibizione è impeccabile, la voce al 100%, l’estetica al 200% e io vi consiglio di ascoltarla e di lasciarvi trasportare.

Nicola Lombardo
Cantautore per Bianca Dischi, studente di scienze della comunicazione per UniMi, attivista in ambito culturale per Lodi Città Aperta, rencensore per Vulcano Statale e speaker per Pop Corn su Radio Statale. Nel tempo libero: non ha tempo libero.