È arrivato il momento di parlare di Oliver Tree

È arrivato il momento di parlare di Oliver Tree

Si potrebbe pensare sia un caso clinico, un pazzo appena fuggito ad un TSO o un prodotto del mercato, costruito a tavolino per soddisfare nel pubblico quella sempre più ricercata voglia di anni 80. Potrebbe in effetti essere ognuna di queste cose, ma la precisione e allo stesso tempo il caos che compongono questo personaggio, solleticano l’immaginazione del pubblico, portandolo a pensare che possa effettivamente essere il frutto genuino della fantasia di un ragazzo con davvero troppo tempo libero.

Ed è effettivamente così. Oliver Tree Nickell nasce nel 93 a Santa Cruz in California da genitori entrambi impegnati nell’industria cinematografica, inizia ad appassionarsi alla musica fin da bambino, ma essendo un figlio degli anni 90, fondamentale nella crescita del ragazzo è stato anche l’internet. Sin da piccolo inizia ad acquisire dimestichezza con il world wide web fino ad entrarci a piè pari durante l’adolescenza.

In quegli anni altri due grandi amori si fanno largo: il monopattino, è infatti uno skater professionista, e la videocamera.

Questo mix di inusuali passioni lo rendono una figura potenzialmente esplosiva a livello mediatico, il suo umorismo, il talento artistico e il monopattino hanno dato modo a questo ragazzo di creare un personaggio in grado conquistare il successo sia nella musica sia nei social. Dal 2016 inizia ad impersonare Oliver Tree, personaggio a metà tra il protagonista di un cartone animato ed un comico e diventa sin da subito un meme.

Ma, oltre che aver creato una sfera di caratteristiche, fa si che anche lo stile esteticosia facilmente riconoscibile: sfoggia un inconfondibile taglio a scodella e ogni volta che appare in pubblico indossa sempre lo stesso impermeabile anni ’80, gli stessi pantaloni a zampa esageratamente larghi e lo stesso paia di occhiali.

Sto solo cercando di essere la brutta copia di Justin Bieber.

Da questa affermazione nasce spontanea la domanda che, a questo punto, ci stiamo chiedendo: quanto lo si deve prendere sul serio? Dal punto di vista musicale Oliver sfoggia capacità che molti artisti sognano. Ottime produzioni, ottima voce ed un repertorio di generi che spazia dall’hip hop all’indie rock rendono Oliver Tree uno dei prospetti più interessanti del panorama musicale attuale.

Luca Pagani
Tento di esprimermi su un po' di cose e spesso fallisco.
Però sono simpatico.

Commenta