NEVERLAND, l'isola che non c'è di Mecna e Sick Luke -Vulcano Statale

NEVERLAND, l’isola che non c’è di Mecna e Sick Luke

Pubblicato lo scorso 11 ottobre 2019, NEVERLAND è il nuovo album nato dall’inaspettata collaborazione tra il rapper classe ‘87 Mecna e il produttore metà inglese e metà italiano Sick Luke, e che in pochi giorni ha scalato le classifiche delle principali piattaforme musicali.

I due artisti avevano già collaborato nei brani Pazzo di te e Akureyri (presenti anche nel nuovo disco), successi che hanno portato i due a registrare un intero album per Virgin Records (Universal Music Italia). 

NEVERLAND vede la fusione di due mondi e l’incontro di due realtà quasi totalmente diverse che va a sfociare in una nuova e insolita dimensione artistica. Nel disco non  mancano i temi esplorati dal rapper pugliese Corrado Grilli (in arte Mecna) già dal suo primo album di esordio “Disco d’inverno” (come per esempio l’amore raccontato nella sua semplicità) e lo stile inconfondibile del produttore Sick Luke, diventato oggi uno dei producer più ricercati e di successo.

In NEVERLAND però sono stati affrontati anche argomenti come la fama e la popolarità sia dal loro punto di vista personale sia da quello della scena musicale odierna più in generale.

Il successo, infatti, è ciò a cui gli artisti ambiscono e, una volta raggiunto, sono costretti a fare i conti con le mille sfaccettature e le responsabilità che derivano dall’essere continuamente sotto i riflettori.

Il brano più importante e suggestivo dell’intero album è forse l’omonima track che va a riassumere il lavoro svolto. Neverland vuole alludere a un luogo che non esiste, in cui tutti gli artisti possono essere liberi di esprimersi e di uscire dai propri schemi, ma allo stesso tempo di rifugiarsi da quella che è la dura realtà. 

La creazione dell’album ha dato spazio alla partecipazione di due grandi musicisti della scena odierna: Valerio Bulla e Alessandro Cianci, la cui musica, unita ai versi di Mecna e alle produzione di Sick Luke, ha dato alla luce NEVERLAND.

Nato da una collaborazione, l’album non poteva non dare spazio ad alcuni featuring che vedono coinvolgere nel brano Non dormo mai  artisti già affermati come Tedua, Luché e Generic Animal, lasciando spazio, in altre tracce, anche ad artisti meno conosciuti e a nuove realtà della scena musicale attuale come Ainè, CoCo, Marina, Psicologi e Voodoo Kid.

NEVERLAND, l'isola che non c'è di Mecna e Sick Luke -Vulcano StataleUn’opera del fotografo americano Corey Olsen è stata utilizzata come copertina dell’album, e fa da metafora: la lente a contatto, infatti, permette la visione di un mondo ben diverso da quello che noi conosciamo e che fondamentalmente non esiste, così come non sarebbe mai esistito quest’album senza lo scontro fra i diversi mondi di Mecna e Sick Luke.

In questo momento in cui ci sono miliardi di macrogeneri che si influenzano tra loro, noi abbiamo creato il nostro. – Mecna

Lavorare con Corrado e affrontare un genere diverso dal mio mi ha influenzato. Coltivo una passione verso questo stile da tempo. Per me è stata una sfida sperimentare in questo disco, che contiene tantissimi riferimenti. – Sick Luke

I due artisti, oltre agli instore in cui potranno incontrare i loro fan, daranno il via al mini ed esclusivo “Neverland tour” che vede come prima tappa il Fabrique di Milano il 7 Novembre 2019 e successivamente Napoli e Maglie (Lecce).

Photo Credits by Mattia Guolo

Martina Rubini
“La vita imita l’arte” e io ci credo. Appassionata di musica e studentessa di economia. Scrivo perché è bello, è bello perché scrivo.