Jova Beach Party, la differenziata è rock’n’roll

All’aeroporto di Milano Linate si è concluso il Jova Beach Party, il tour estivo che Jovanotti ha portato in varie spiagge d’Italia e che si è valso della collaborazione fondamentale del WWF. Tramite i suoi volontari ha svolto infatti il compito di assicurarsi il rispetto della fauna selvatica e degli habitat delle aeree scelte per i concerti.

Come si salva il mondo prima di cena? Ce lo dice Jonathan Safran Foer -Vulcano Statale

Come si salva il mondo prima di cena? Ce lo dice Jonathan Safran Foer

Attraverso le parole di Jonathan Safran Foer si continua a parlare di cambiamenti climatici e di ambiente. In Italia è uscito lo scorso 26 agosto il suo nuovo libro con il titolo di “Possiamo salvare il mondo prima di cena. Perché il clima siamo noi”. E al Tempo delle donne, manifestazione organizzata a Milano dal Corriere della sera, proprio con lo scrittore si è parlato di emergenza climatica e del perché tendenzialmente facciamo poco o nulla per fronteggiarla.

8 consigli pratici per salvare il nostro pianeta

La battaglia dei giovani di tutto il mondo per far valere il proprio diritto a un futuro migliore è appena iniziata e non si può fare a meno di notare come la giovane ambientalista e il suo famoso cartello “𝒔𝒌𝒐𝒍𝒔𝒕𝒓𝒆𝒋𝒈 𝒇𝒐𝒓 𝒌𝒍𝒊𝒎𝒂𝒕𝒆𝒕”” (sciopero per il clima) abbiano risvegliato le coscienze di molti. Eppure cosa si può fare nel concreto oltre a protestare? Abbiamo raccolto qui di seguito una serie di soluzioni alternative e consigli pratici per aiutare il nostro pianeta.

Luca Mercalli: l’ambientalismo non si fa solo in piazza -Vulcano Statale

Luca Mercalli: l’ambientalismo non si fa solo in piazza

“Non c’è più tempo” è il titolo della raccolta di articoli – edita da Einaudi – di Luca Mercalli, climatologo e storico divulgatore scientifico in materia di cambiamenti climatici. Dagli inizi degli anni novanta si occupa di fare chiarezza su che cosa sta accadendo al nostro pianeta e su ciò che bisogna fare per evitare che accada, scontrandosi spesso con il negazionismo e con l’etichetta di “catastrofista”.

Broken Nature: il manifesto del restorative design

Broken Nature: il manifesto del restorative design

In un periodo in cui il problema del cambiamento climatico e della salvaguardia del pianeta è all’ordine del giorno, la Triennale presenta la mostra “Broken nature: design takes on human survival”, visitabile fino all’1 settembre. Si tratta di un’immersione nell’universo di legami fra uomini e ambiente, un chiarimento sull’importanza del ruolo che l’ecosistema ricopre, e una proposta di soluzione al degrado che sta subendo a causa nostra. 

Severn Cullis-Suzuki, la bambina che zittì il mondo per sei minuti -Vulcano Statale

Severn Cullis-Suzuki, la bambina che zittì il mondo per sei minuti

Di fronte al clamore suscitato dalla figura della giovane Greta Thunberg, non si può fare a meno di guardare al passato e rendersi conto di trovarsi ad ammirare una sorta di déjà-vu. Quasi trent’anni fa, infatti, in occasione del Summit della Terra tenutosi a Rio de Janeiro nel 1992, già un’altra ragazza aveva catalizzato l’attenzione di politici e media. Il suo nome era Severn Cullis-Suzuki, ma i più la ricordano come “la bambina che zittì il mondo per sei minuti” tenendo un incredibile discorso di fronte alle Nazioni Unite in cui reclamò, per la sua e le future generazioni, il diritto inalienabile alla vita.