Stalattiti. L’invenzione della Terra

Nel piccolo volume, L’Invenzione della Terra, uno dei più importanti Geografi italiani, Franco Farinelli si pone una domanda: chi ha pensato, per primo, il mondo? Chi lo ha inventato? Insomma, chi si è chiesto (e come ha risposto), per la prima volta, che forma avesse il terreno su cui poggiamo i piedi, o addirittura se questa massa — rigida e consistente su cui i nostri piedi sono incollati e che si distingue solo per essere in qualche modo distante da quell’etere sfuggente che così da lontano copre la nostra testa —, di forma ne avesse almeno una.

Stalattiti: The game

Se sei registrato a una newsletter o abbonato a un giornale, se hai mai cercato un’informazione su Wikipedia, commentato una foto su Facebook, pubblicato un post, una foto o una recensione pubblica, messo un like, scaricato musica da Spotify, guardato un film in streaming o su Youtube, se hai pagato, almeno una volta, con carta di credito, prenotato un libro di una biblioteca dal catalogo virtuale, usato sistemi di car sharing, comprato un biglietto online o inviato una mail, se guardi la televisione e ascolti la radio, se hai uno smartphone e messaggi su whatsapp sei contemporaneamente un prodotto, un membro, un consumatore e un contribuente della rivoluzione digitale.

Annus horribilis: il peggio del 2018

Il 2018 volge al termine e gli ultimi giorni dell’anno sono sempre tempo di bilanci. Lo sono anche per noi di Vulcano. Ecco dunque in rapida successione quali sono stati, per noi, i fatti più controversi e le questioni più spinose degli ultimi 365 giorni, raccontati dalle firme della nostra redazione.

Stalattiti: il kitsch di Andrea Mecacci

L’arte kitsch non ha esigenze che vadano al di là del produrre un effetto immediato ed essere adatta al consumo, per questo rispecchia i caratteri di individualismo, miseria e menzogna della società che l’ha generata; è arte discount, arte a buon mercato che costa poco e pretende goffamente di valere qualcosa.