L’Unione Europea e il diritto d’autore: un problema di armonizzazione

Questo 26 Marzo il Parlamento Europeo ha approvato la nuova direttiva sul diritto d’autore, con 348 voti favorevoli, e adesso dovrà essere esaminata dal Consiglio dell’Unione Europea. La nuova direttiva ha il compito di sostituire le vecchie disposizioni sul copyright risalenti al 2001 e ormai considerate non più adatte ai processi di sviluppo che il web ha intrapreso in queste quasi due decadi. In più, avrebbe come obiettivo il miglioramento della competizione fra le piattaforme digitali e ridurre il gap tra i colossi del web come Google o Facebook e i siti minori, dato lo spropositato guadagno che i primi ottengono fornendo l’accesso a materiale creato da altre persone mentre gli autori stessi ottengono sempre una minor fetta di remunerazione per il proprio lavoro.    

Verona blindata per il Congresso della Famiglia: c’è un’Italia che dice NO

Ieri a Verona hanno sfilato in migliaia alla grande manifestazione organizzata da Non una di meno per dire no al conservatorismo estremo del Family Day. Noi di Vulcano eravamo lì già dal mattino, quando un gruppo di dissidenti si è espresso in difesa dei diritti di donne, bambini e LGBT davanti a Palazzo Bra, luogo dove si è tenuto il Congresso. Abbiamo poi partecipato al coloratissimo corteo.