Libri per fiorire: intervista ai fondatori di Tlön

L’altro ieri sera, mercoledì 15 maggio, la libreria di via laghetto Colibrì Milano ha ospitato Andrea Colamedici e Maura Gancitano, ideatori e fondatori della casa editrice, scuola di filosofia e scuola di teatro Tlön. I due filosofi hanno presentato il loro ultimo lavoro: Liberati della brava bambina, un saggio narrativo che illustra, attraverso gli esempi di otto figure femminili tratte dal mito antico e dalla narrativa contemporanea, perché e in quali modalità l’esperienza delle donne sia spesso frenata da muri “senza nome”, che impediscono la realizzazione di una personalità autentica. Al termine della presentazione i due filosofi ci hanno gentilmente concesso la preziosa occasione di fare due chiacchiere con noi.

Stalattiti. La società della performance

È un momento fenomenale in cui vivere.

Così si apre l’introduzione a La società della performance di Maura Gangitano e Andrea Colamedici, filosofi, scrittori e fondatori nel 2015 del progetto Tlon. Questo libro è l’ultimo di un ciclo iniziato con Tu non sei Dio e Lezioni di meraviglia, sempre degli stessi autori. Il sottotitolo del saggio recita: Come uscire dalla caverna. E infatti a un’attenta e acuta pars destruens segue una pars costruens di rara lucidità.

Stalattiti. L’invenzione della Terra

Nel piccolo volume, L’Invenzione della Terra, uno dei più importanti Geografi italiani, Franco Farinelli si pone una domanda: chi ha pensato, per primo, il mondo? Chi lo ha inventato? Insomma, chi si è chiesto (e come ha risposto), per la prima volta, che forma avesse il terreno su cui poggiamo i piedi, o addirittura se questa massa — rigida e consistente su cui i nostri piedi sono incollati e che si distingue solo per essere in qualche modo distante da quell’etere sfuggente che così da lontano copre la nostra testa —, di forma ne avesse almeno una.

John Stuart Mill e Harriet Taylor: una storia d'amore all'insegna della parità di genere -Vulcano Statale

John Stuart Mill e Harriet Taylor Mill: una storia d’amore

Le storie d’amore esistono anche nel mondo della filosofia. Una delle più note è quella tra uno dei maggiori pensatori del XIX secolo, John Stuart Mill e la prima esponente del femminismo liberale, Harriet Taylor Mill. L’interesse per la condizione femminile di Mill scaturì a partire dall’influenza che l’amante Harriet ebbe su di lui, e dall’idea che migliorare lo stile di vita delle donne avrebbe giovato l’intera società. Sebbene la parità di genere in Inghilterra venne riconosciuta solo dopo la prima guerra mondiale, l’impegno dei Mill dimostra con lucidità come già il concetto di dignità delle donne doveva essere necessariamente alla base di un sistema politico liberale e democratico, se voleva essere definito tale.

Stalattiti: il kitsch di Andrea Mecacci

L’arte kitsch non ha esigenze che vadano al di là del produrre un effetto immediato ed essere adatta al consumo, per questo rispecchia i caratteri di individualismo, miseria e menzogna della società che l’ha generata; è arte discount, arte a buon mercato che costa poco e pretende goffamente di valere qualcosa.