La Commedia della Vanità al Teatro Strehler

Nello spettacolo teatrale La commedia della Vanità, in scena al Piccolo Teatro Strehler fino al 26 gennaio, il regista Claudio Longhi riporta in vita l’omonimo testo, tra meno noti, del saggista e premio Nobel Elias Canetti. Si tratta della rilettura in chiave contemporanea di un’opera teatrale scritta fra il 1933 e il 1934 e rappresentata per la prima volta nel 1965, le cui tematiche sono, sorprendentemente, ancora oggi terribilmente attuali.

Macbettu, per un teatro povero ma vero

Dall’11 al 14 dicembre è tornato in scena per la sua duecentesima replica alla Triennale di Milano “Macbettu”, l’audace rivisitazione in sardo di uno dei massimi capolavori shakespeariani. Quello che Alessandro Serra ha messo in scena è uno spettacolo che sfrutta a pieno tutte le potenzialità e l’efficacia della comunicazione teatrale, destando tante domande nel pubblico, regalando emozioni forti ma soprattutto lasciando assopire dentro ogni singolo spettatore il lume del giudizio.

Parola agli studenti: Il ‘Nuovo teatro’ dei ragazzi della Compagnia Teatro Daphne

Sono molte le realtà associative che ruotano intorno all’Università Statale di Milano, e tantissimi sono gli studenti che partecipano attivamente a numerosi e vari progetti, legati al mondo universitario e non solo. Noi di Vulcano Statale abbiamo deciso di indagare questo “fenomeno”, e per farlo abbiamo intervistato i ragazzi della Compagnia Teatro Daphne

Insolite Ignote: Margaret Hughes -Vulcano Statale

Insolite Ignote: Margaret Hughes

Le donne sono state spesso protagoniste di intere opere, muse ispiratrici, ma come attrici a tutti gli effetti appariranno soltanto con l’avvento della Commedia dell’arte. mentre in Italia e in Francia, tra il Cinquecento e il Seicento la situazione per le donne nell’ambito teatrale iniziava a cambiare, nel Regno Unito tutto sembrava rimanere ancora fermo e le scene erano ancora in mano agli uomini. Solo nel 1660 per la prima volta una donna si esibì nel ruolo di Desdemona nell’Otello di Shakespeare. Molto probabilmente si trattava di Margaret Peg Hughes.

Lezioni di Storia: intervista alla Professoressa Simona Colarizi

Lo scorso 16 marzo si è svolta al Teatro Grande di Brescia l’ultima delle quattro lezioni che componevano il ciclo “Lezioni di Storia: Le età dell’Europa”.
Il ciclo di conferenze, ideato e promosso dagli Editori Laterza in collaborazione con la Fondazione del Teatro Grande di Brescia, è stato strutturato come un percorso di approfondimento sulla contemporaneità del nostro continente, in particolare modo pensato in vista delle prossime Elezioni Europee (il 26 maggio).