Il Parlamento britannico è così confuso da colpirsi da solo

A distanza di quasi tre anni, ciò che si conosce meglio della Brexit sono senz’altro l’esorbitante quantità di problemi che sta affrontando l’Inghilterra. Il problema dei confini, delle esportazioni, dei cittadini europei nel Regno Unito, tutti temi di grande interesse nazionale e internazionale, che riguardano sia cittadini britannici che europei. Proprio per questo non si spiega la confusione che aleggia all’interno delle aule del potere inglesi, e soprattutto non si spiega come, a distanza di tre anni, non si sia ancora trovata una soluzione.

Spaccatura Europa

La questione migranti sta ricadendo su tutta l’Unione Europea e il fenomeno dell’immigrazione spaccherà l’Unione dividendola in due parti: chi continuerà ad accogliere migranti e chi alzerà le barriere. L’Unione Europea, oggi più che mai, dovrebbe fare fronte comune per gestire il problema, anche per contrastare le ondate di populismo che stanno prendendo piede in Occidente.

Magma 175: Soros versus Orban

In questa puntata di Magma: Il 2 aprile il Parlamento ungherese ha approvato una legge proposta dal Primo Ministro Viktor…