Del: 24 Maggio 2014 Di: Stefano Colombo Commenti: 0

Domani mattina si vota per l’elezione del Parlamento Europeo. Che abbiate già deciso per chi votare o meno, euroscettici o euroconvinti, Vulcano vi copre le spalle con questa raccolta agile di articoli. Questo è tutto quello che dovete sapere per il voto di domani.

Le elezioni europee non godono di fama felice. La loro presupposta inutilità è anzi proverbiale, e non solo nel nostro Paese: in Germania dagli anni ’70 circola il detto “Hast du einen Opa, schick ihn nach Europa”, ossia “Se hai un nonno, mandalo in Europa”, alludendo all’abitudine dei partiti nazionali di sfruttare il Parlamento Europeo come una sorta di ospizio per politici dimenticati, giornalisti di second’ordine, vecchi uomini di spettacolo, faccendieri e amici vari. Questo discredito gettato sul PE, unito all’orientamento tendenzialmente campanilistico della stampa (poco più che megafono della politica nazionale, soprattutto in Italia), ha influito profondamente sull’opinione pubblica europea, contribuendo all’aumento vertiginoso dell’astensionismo: quest’ultimo, cresciuto di oltre 27 punti percentuali, dal 30,08% del 1979 al 57% del 2009, fa sì che gli attuali parlamentari europei siano stati eletti con i voti di meno della metà della popolazione che dovrebbero rappresentare.

Eurotrip

Ricucire l’Unione
Analisi dell’UE in vista delle elezioni parlamentari

Questo articolo si propone di fare un po’ di chiarezza, offrendo una guida essenziale all’Unione Europea e sfatando, en passant, qualche falso mito.
di Sebastian Bendinelli @se_ba_stian

Una poltrona per due
Popolari e democratici in Europa

Secondo gli ultimi sondaggi, né il centrosinisra né il centrodestra hanno la forza per governare da soli o con piccoli alleati contro la masnada antieuropea che si appresta a invadere l’aula continentale. Si va dunque verso una larga intesa all’italiana, in questo articolo presentiamo i due protagonisti di questa unione un po’ scabrosa.
di Stefano Colombo @Granzebrew

Il Tramonto dell’Euro
Analizziamo una prospettiva fortemente critica nei confronti dell’Euro e delle sue conseguenze, espressa dal professor Alberto Bagnai, autore del saggio di divulgazione Il tramonto dell’Euro (vincitore del Premio Canova per la Letteratura Economico Finanziaria 2013) oltre che amministratore-autore del blog economico di successo Goofynomics, fondato nel novembre 2011.
di Francesco Floris @FraFloris

Commedia all’europea
Atto II

Dal Front National al Movimento 5 Stelle, passando per la Lega Nord e per l’UKIP, i movimenti euroscettici che entreranno in Parlamento mostrano quasi tutti forti caratteri nazionalistici. Chi sono e come possono collaborare contro l’Europa.
di Stefano Colombo @Granzebrew

Al parchetto con Tsipras
Le migliori bigiate, si sa, si fanno al parchetto con gli amici. Ieri mattina, con la complicità del tiepido sole primaverile, ho deciso di ravvivare quest’antica e nobile tradizione scolastica bigiando l’affollata biblioteca centrale di via Festa del Perdono, a dispregio dell’imminente sessione estiva. D’altronde il parchetto c’era, gli amici pure. E tra questi, un compagno di bigiate d’eccezione: Alexis Tsipras.
di Sebastian Bendinelli @se_ba_stian

La Guerra fredda del gas
Una nuova cortina di ferro spezza in due tronchi il continente europeo.
Idealmente si colloca lungo i precari confini fra la Crimea e l’Ucraina, dove all’ombra di una guerra civile sempre più concreta si combatte un’altra battaglia, meno cruenta ma non per questo meno importante.
Una Guerra fredda formato ventunesimo secolo che vede coinvolte Russia, Unione Europea e Stati Uniti d’America – con la Cina osservatore attento agli sviluppi della vicenda – per il predominio energetico.
di Francesco Floris @FraFloris

Gratta e vinci 80 euro
A fronte di questo scarso valore sostanziale (per cui non meriterebbe certo tutta l’attenzione che gli viene dedicata), il taglio dell’Irpef, com’è evidente, ha un enorme valore psicologico — ossia elettorale. Lo stesso Renzi non ha fatto mistero di voler inviare i primi cedolini maggiorati (di cui qualche giorno fa ha diffuso la foto su Twitter) a tutti i costi entro le elezioni europee.
di Sebastian Bendinelli @se_ba_stian

Stefano Colombo
Studente, non giornalista, milanese arioso.

Commenta